Il croquet

Ne L'angelo distruttore (Destroying Angel), a casa dei Pope, Joyce gioca a croquet con Woody. Nell'episodio ne vengono anche spiegate alcune regole.
Il croquet è uno sport tipicamente inglese, individuale e a squadre, per un massimo di quattro giocatori per squadra ed è adatto a tutte le età.
Contrariamente a quello che si può pensare, il croquet trae origine dal trecentesco gioco italiano della pallamaglio (Pall Mall in inglese), inizialmente praticata nella zona di Napoli. Scopo del gioco era spingere con una mazza la palla di legno , facendole attraversare un cerchio sospeso e un percorso determinato. In auge prima in Francia poi in Irlanda, verso la metà del 1800 in Inghilterra si determinano le regole valide tutt'oggi. In verità ogni nazione ha propri regolamenti.

Antica stampa che mostra un giocatore di pallamaglio
Antica stampa che mostra un giocatore di pallamaglio

Il Croquet viene giocato con quattro palle, blu e nero contro rosso e giallo, su un campo di forma rettangolare (32 x 25,6 m), solitamente erboso, con sei archetti, gli hoops, ed un picchetto centrale, il peg. Si può giocare in singolare o in doppio, in questo caso ogni giocatore della coppia giocherà con una certa palla per tutta la partita.
Lo scopo del croquet è quello di terminare per primo il tracciato prestabilito, attraversando con entrambe le palle e nel senso giusto ogni archetto per due volte (andata e ritorno), infine colpendo il peg. Per ogni archetto attraversato nell'ordine giusto (in uno o più colpi) viene assegnato un punto, sia che la palla venga colpita direttamente dal giocatore che da un'altra palla.

Set completo per il croquet
Set completo per il croquet

Nel gioco classico, il vincitore deve segnare 26 punti (12 punti di passaggio degli archetti ed il punto del peg, per ogni palla) oppure 13 nel doppio. Esistono varianti a 14 punti, senza il ritorno, e a tempo.
I partecipanti giocano a turni alternati. Nei primi quattro turni, le palle vengono messe in gioco da una delle linee di partenza (baulk) ai due lati del campo. Una volta messe in campo le palle, il giocatore scieglie quale delle proprie palle giocare in ogni turno.
Un turno consiste in un tiro, ma se la palla segna un punto attraversando un archetto, si può tirare nuovamente. Il regolamento consente inoltre un colpo, chiamato croquet, con il quale si può, accostando la propria palla a quella dell'avversario e tenendola ferma con il piede, colpirla e fare in modo che la seconda si allontani dal percorso. Dopo questo tiro, il giocatore ha diritto ad un ulteriore colpo.
Il giocatore può colpire (e quindi giocare il tiro di croquet) una sola volta ognuna delle altre tre palle in ogni turno, ma dopo che ha passato un archetto avrà nuovamente diritto a colpire tutte le altre palle. In questo modo, un giocatore può segnare più punti (break) in uno stesso turno. Un turno finisce quando il giocatore ha esaurito i tiri a propria disposizione, o se manda fuori campo una palla a seguito di un tiro di croquet. Se una palla viene mandata fuori campo con un tiro non di croquet, questo non implica necessariamente la fine del turno.
Dopo ogni tiro le palle uscite dal campo vengono rimesse in gioco ad una yarda di distanza dal bordo (linea di yarda). Anche le palle che si trovano all'interno della linea di yarda, esclusa la palla in gioco, vengono riposizionate sulla linea di yarda.
Dopo che una palla ha attraversato il suo ultimo archetto (palla rover), può segnare il punto di peg sia venendo tirata direttamente contro il picchetto centrale, sia venendovi spinta contro da un'altra palla rover. La palla è quindi pegged-out e rimossa.

Torna indietro