Il produttore di Midsomer Murders sospeso a causa di commenti riaguardo alle minoranze etniche

Nonostante inizialmente avessi deciso di lasciar perdere, l'argomento è troppo in auge per tralasciarlo. Presento quindi un estratto dal sito di Radio Times del 15 Marzo 2011.

Brian True-May, il produttore e co-creatore della serie ITV1 Midsomer Murders, è stato sospeso dalla società di produzione All3Media in seguito ai controversi commenti fatti circa la serie nell'ultimo numero di Radio Times.

True-May ha detto: "Noi non abbiamo minoranze etniche coinvolte. Perché non sarebbe il villaggio inglese con loro. Non avrebbe funzionato. Siamo l'ultimo bastione della inglesità e voglio continuare così".
Il sempre popolare Midsomer Murders torna con una nuova serie, e un nuovo ispettore capo Barnaby, ma True-May ha detto che c'era una cosa che non sarebbe stata cambiata: non ci saranno le minoranze etniche in Midsomer.
"Sto cercando di fare qualcosa che piace a un certo pubblico, che sembra avere successo", ha detto True-May. "E io non voglio cambiarlo."
A seguito delle rivelazioni, un portavoce di ITV, ha dichiarato: "Siamo scioccati e sgomenti per questi commenti personali da parte di Brian True-May, che non sono assolutamente condivise da nessuno a ITV. Siamo in trattative urgenti con All3Media, i produttori di Midsomer Murders, che ci hanno informato di aver avviato un'indagine immediata sulla questione e hanno sospeso True-May in attesa dell'esito."

Con la partenza di John Nettles nei panni dell'ispettore capo Tom Barnaby, alla fine dell'ultima serie, il personaggio interpretato da Neil Dudgeon, lo stesso rango, lo stesso nome (è il cugino del primo Barnaby), è il nuovo ufficiale incaricato di investigare i crimini sanguinosi che hanno luogo in e intorno alla capitale dell'omicidio del Middle England.
Ma, a parte i casi di omicidio, dovrà gestire una "parrocchia" piuttosto morigerata. Insieme ai personaggi neri e asiatici, True-May ha bandito le scene di turpiloquio, violenza grafica e il sesso da Midsomer.

Nota di http://midsomermurders.altervista.org/
Tralasciando inutili ipocrisie, e consapevole del fatto che quello che ha commentato Brian True-May era evidente allo spettatore (potremmo aprire varie discussioni, come sul fatto che Tom Barnaby non guida più una vettura britannica da quando il gruppo Jaguar/Land Rover è passato completamente nella mani della TATA, indiana...), l'unico motivo per il quale potrei smettere di guardare di Midsomer Murders è semplicemente il fatto che Neil Dudgeon potrebbe non piacermi nei panni del protagonista. Ma questa è un'altra storia.
A presto.